IL FASCINO DEL MELODRAMMA CON I SOLISTI DELL’ACCADEMIA LIRICA DI OSIMO

I solisti dell’Accademia d’Arte Lirica di Osimo, con il pianista Alessandro Benigni, sono i protagonisti del concerto di mercoledì 28 ottobre, alle ore 18, al ridotto del Teatro delle Muse di Ancona, per il Festival d’Autunno “Albe e Tramonti”. “Il Fascino del Melodramma” è il titolo dell’evento, organizzato in collaborazione con l’Associazione Amici della Lirica “Franco Corelli” di Ancona. Per il pubblico del capoluogo sarà l’occasione di scoprire alcuni giovani talenti della vocalità, perfezionati dall’Accademia osimana con grandi maestri, tra i quali figurano alcuni dei più celebri cantanti della scena operistica: Lella Cuberli, Raina Kabaivanska, William Matteuzzi. Quattro voci di tre nazionalità diverse sottolineano il respiro internazionale dell’Accademia Lirica: il soprano Yuliya Poleshchuk è russa, il mezzosoprano Tinatin Nebunishvili e il tenore Georgi Tsintsadze sono georgiani, il baritono Takahiro Shimotsuka è giapponese. Ma il repertorio musicale è prevalentemente italiano: arie, duetti e pezzi d’assieme di Rossini, Donizetti, Verdi, Cilea e Puccini, con alcuni brani francesi di Bizet, Gounod e Saint-Saëns. Una prova di versatilità tra stili, autori e repertori diversi, tra la comicità dell’opera buffa – Il Barbiere di Siviglia e Don Pasquale – e la drammaticità del melodramma romantico – Rigoletto, Faust, Roméo et Juliette – fino alla giovane scuola verista – La Bohème, Adriana Lecouvreur – in un arco di cent’anni di musica operistica. Ingresso libero.

I solisti dell'Accademia d'Arte Lirica di Osimo
I solisti dell’Accademia d’Arte Lirica di Osimo

BREVE STORIA DELL’ACCADEMIA

L’Accademia d’Arte Lirica di Osimo è stata fondata nel 1979 per formare e perfezionare giovani cantanti di ogni nazionalità e favorirne l’inserimento nel mondo del teatro lirico, sotto la guida di autorevoli maestri, tra i quali figurano Lella Cuberli, Raina Kabaivanska, William Matteuzzi. La direzione artistica, ricoperta negli anni da Romano Gandolfi, Ottavio Ziino, Katia Ricciarelli, Alberto Zedda, Raina Kabaivanska, Sergio Segalini, è oggi affidata a Vincenzo De Vivo. Sin dal 1981 gli allievi hanno potuto intraprendere la loro attività professionale nelle produzioni delle varie Stagioni Sperimentali organizzate dalla stessa Accademia. Negli ultimi anni un numero sempre crescente di allievi e di ex allievi ha potuto calcare palcoscenici nazionali e internazionali, tra i quali il Teatro alla Scala di Milano, Teatro La Fenice di Venezia, Teatro dell’Opera di Roma, Teatro San Carlo di Napoli, Rossini Opera Festival di Pesaro, Macerata Opera Festival, Festival della Valle d’Itria di Martina Franca, Pergolesi-Spontini Festival di Jesi, oltre a numerosi Teatri e Istituzioni musicali in quattro continenti. L’Accademia ha raggiunto un’ampia notorietà internazionale, confermata dal documento, firmato presso il Comune di Osimo il 24 maggio 2003, da venticinque Rappresentanti Diplomatici accreditati presso lo Stato italiano. Le collaborazioni attivate recentemente prevedono, tra l’altro, azioni comuni con Beijing Brilliant International Cultural Arts Centre di Pechino e Masclassica (progetto “Accademia on line”), l’Università F. Chopin di Varsavia, la Fondazione Centro di Musica antica Pietà de’ Turchini di Napoli, Asolo Musica/Veneto Musica. L’Accademia è considerata un importante riferimento per la salvaguardia dell’arte e della cultura musicale italiana.

(Articolo dell’Accademia Lirica di Osimo)

Annunci
IL FASCINO DEL MELODRAMMA CON I SOLISTI DELL’ACCADEMIA LIRICA DI OSIMO